Cast Bolzonella

Perchè le Pubbliche Amministrazioni sono sempre più “verdi”

Le pubbliche amministrazioni si stanno impegnando per essere più “Green”, per ridurre l’allarme ambientale che sta colpendo il nostro pianeta.

Ultimamente avrai sentito spesso parlare dei cosiddetti “Appalti Verdi” o “Green Public Procurement”, ma di che cosa si tratta?

Le Pubbliche Amministrazioni stanno seguendo un percorso orientato alla sostenibilità ambientale, impegnandosi a diminuire l’impatto dei beni e servizi posti in gara. Andiamo a vedere nel dettaglio di cosa stiamo parlando e quanto questo sia un passo importante per il nostro futuro.

Green Public Procurement: facciamo un po’ di chiarezza

Con una spesa pari al 16% del PIL Europeo, le pubbliche amministrazioni sono il maggior gruppo di consumo in Europa, ecco perché sono state coinvolte in un progetto di sviluppo sostenibile.

Gli Enti Pubblici hanno quindi l’importante incarico di indirizzare lo sviluppo del territorio italiano verso nuovi modelli di produzione e consumo, al fine di arrestare l’allarme ambientale che sta colpendo il nostro pianeta negli ultimi decenni.

A questo proposito, nel 2008 l’Italia ha avviato il “Piano d’Azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della Pubblica Amministrazione”, denominato PAN GPP, che illustra il significato del Green Public Procurement e definisce i cosiddetti “Criteri Ambientali Minimi”, ovvero le regole per massimizzare i benefici ambientali ed economici in fase di scelta d’acquisto o di redazione di gare d’appalto. 

Con l’entrata in vigore del Nuovo Codice degli Appalti Pubblici nel maggio 2017, è stato fatto un ulteriore passo in avanti e il Green Public Procurement è diventato obbligatorio in Italia. Le Pubbliche Amministrazioni sono quindi ora tenute a scegliere beni e servizi che, durante tutte le fasi del loro ciclo di vita, abbiano un basso impatto ambientale e sociale

Questo rappresenta un traguardo molto importante per il nostro Paese, che sta diventando un punto di riferimento a livello internazionale nel passaggio all’economia ecologica attraverso il rafforzamento di pratiche ecosostenibili nei rapporti tra imprese e pubbliche amministrazioni.

I vantaggi degli Acquisti Verdi

Abbiamo visto che il Green Public Procurement è ormai diventato una pratica essenziale per la conservazione del nostro Pianeta e ora vogliamo condividere con te i 4 vantaggi principali che esso può apportare:

Ampliamento dei mercati di prodotti e servizi ecologici.

Hai mai pensato a quanto la maggior parte dei prodotti e servizi messi in commercio siano dannosi per la tua salute e per l’ambiente? Incrementare l’offerta di beni e servizi ecologici è un passo fondamentale per salvare le nostre vite e il nostro mondo;

Sviluppo di nuove tecnologie ambientali

In una realtà dove l’uomo sta utilizzando più risorse di quante se ne possa permettere, progettare e immettere sul mercato delle innovazioni tecnologiche che aiutino a raggiungere un maggior livello di sostenibilità è la chiave per moderare gli impatti delle attività produttive e preservare la salute dell’uomo, sei d’accordo?

Conservazione dell’ambiente attraverso l’utilizzo sostenibile di risorse naturali e materie prime.

Oltre il 60% dei nostri ecosistemi sono già sovrasfruttati, le risorse ittiche mondiali sono gravemente a rischio e, a causa dell’abbattimento di molti alberi, la qualità dell’aria e dell’acqua vengono messe in pericolo. Usare le risorse in modo più efficiente per migliorare l’ambiente, risulta quindi essere di fondamentale importanza ed è un comportamento che dovremmo tutti mettere in pratica!  

Riduzione dei rifiuti e chiusura del ciclo della materia 

Recuperando i materiali scartati, le risorse naturali vengono continuamente impiegate in nuovi cicli di utilizzazione o di produzione, non finendo quasi mai come rifiuti. Se ci pensi, questa pratica genera moltissimi benefici: viene alimentata l’economia locale, riducendo l’importazione di materie prime ed i relativi costi ambientali, si abbassano i costi di produzione di beni e servizi e si alzano i livelli occupazionali. Tutto ciò è un enorme vantaggio, non credi?

Le certificazioni ambientali: Ecolabel e Oeko-Tex

Le certificazioni ambientali ricoprono un ruolo centrale nel Green Public Procurement perché rappresentano la prova qualificata che i prodotti in questione sono conformi ai Criteri Ambientali Minimi richiesti dalla normativa. Possedere una certificazione accreditata è un enorme vantaggio per le Pubbliche Amministrazioni; la loro sfida maggiore è infatti quella di verificare che i prodotti soddisfino effettivamente i criteri ambientali previsti nelle gare d’appalto e ciò può rivelarsi complicato e richiedere molto tempo.

Il marchio pubblico dell’Unione Europea: Eu Ecolabel

Tra le certificazioni troviamo il marchio EU Ecolabel, che contraddistingue prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale ed elevati standard qualitativi e di prestazione, garantendo l’accesso semplificato agli acquisti verdi. Data la sua importanza, diversi Paesi europei offrono agevolazioni e incentivi ai prodotti e servizi con questo marchio. Cast Bolzonella, sempre attenta ai temi ambientali, ha creato una selezione di capi da lavoro certificati Ecolabel. Vieni a scoprirli!

Una lodevole iniziativa privata: il marchio Oeko-Tex®

La Certificazione Oeko-Tex Standard 100 garantisce l’assenza di sostanze nocive nei prodotti tessili e assicura che il produttore sia ambientalmente ecocompatibile sia nei processi che negli stabilimenti per proteggere la salute umana. Anche questa certificazione risulta importante per la partecipazione a molte gare d’appalto e per questo Cast Bolzonella ha realizzato una collezione di abbigliamento da lavoro certificato Oeko-Tex. Dai un’occhiata!

Hai trovato interessante questo contenuto? Condividilo